Teatro Caverna

Associazione culturale // La cultura è il nostro ossigeno, ABoccAperta respiriamo: ricerca artistica teatrale - arti visive - letteratura - musica - cinematografia

Chi siamo

La nostra storia

Teatro Caverna è una compagnia teatrale e si occupa quindi di teatro.
Teatro Caverna è anche un’associazione culturale e organizza iniziative culturali.
Teatro Caverna è questo e molto altro…

Ma Caverna è anche il nome del nostro spazio a Grumello del Piano Bergamo

E se volete sapere perché esiste una Caverna, proseguite e cercherò di raccontarvi una piccola storia di uomini.

...

Un'estate di quando avevo poco più di vent’anni.

Francesco ed io avevamo scritto un progetto: Nostàlghia. Un po’ Tarkovskji, un po’ lo shock per la morte di mio padre, un po’ l’incanto di aver visto in poche settimane Carmelo Bene, Danio Manfredini e Raffaello Sanzio, un po’ l’incoscienza dei vent’anni.

Chi erano questi ragazzi, che dicevano della loro Nostàlghia? Ci serviva un nome.

Teatro Caverna fu un gioco tra due cretini. Due goliardici ragazzotti di provincia, due della SCUOLA DI TREVIGLIO, come ci bastonava bonariamente Goffredo Fofi. Due sprovvisti di tutto, forniti solo di periferia e pianura, e del non sapere. Ma vivere.

“Chiamiamolo Teatro F**a”, disse Francesco. 

Non c’era sessismo, arroganza, provocazione... C’era l’idea di gioco di due ragazzi di vent’anni. Straordinariamente pronti ad avere vent’anni: la vita, l’amore, il corpo, il gioco.

Due ragazzi di vent’anni, due cretini. Con nella testa però abbastanza senno per capire che l’idea avrebbe portato a rapidi fallimenti. “Chi lo compra uno spettacolo, se sulla locandina c’è un nome simile?”.

A capo.

Serviva un altro nome. E un giorno presi il telefono: “Caverna, come Platone”. In fondo Francesco era un classicista, con un’incredibile mente matematica. Qualcosa di greco gli sarebbe di certo piaciuto.
Dall’altra parte rispose una pausa di pochi secondi. Poi un ghigno, il suo, inconfondibile anche al telefono: “Beh, va bene, non ci siamo spostati dall’idea originale così!”. Risata, insulti, vent’anni: nome scelto. I cretini.

Scrissi (in modo più completo) questo racconto nel maggio 2008. Francesco lo lesse e rise tanto. 

Poi passarono alcune settimane. Il calendario diceva domenica. Fu sotto il sole che seppi che il piccolo uomo dalla barba folta, delicato, gentile, geniale, irriverente e intransigente, il piccolo uomo che aveva posato con me la prima, scandalosa, pietra, non c’era più.

Una sera di quell’estate 2008 Francesco mi aveva detto: “Sarebbe bello avere uno spazio nostro, dove presentare i nostri progetti. Se guardi quanto male c’è nel mondo, provare a costruire i nostri progettini senza creare altro male è la sola cosa che davvero abbia un senso: così, solo per condividerli con qualcuno”.

E’ soprattutto questo il motivo per cui esiste Teatro Caverna. Per i vent’anni. E l’incoscienza. E Platone. E l’alètheia. E avere uno spazio. E i nostri progettini.

Caverna perché quella parola è già uno spazio.
Caverna perché è uno spazio aperto.
Caverna perché è un nome facile, che tutti ricordano, breve e italiano. 
Caverna per non fare confusione, i progetti portano il nome della compagnia.
Caverna perché questa parola racconta la nostra storia e ciò che siamo per chi ci conosce. 
Caverna. Per essere cretini.


Per il racconto completo clicca qui.

damiano sito.jpg

Grasselli, Damiano

Damiano Grasselli, co-fondatore, rappresentante legale, direttore artistico e attore di Teatro Caverna.

Continua
Lorenzo sito.jpg

Ferri, Lorenzo

Questioni amministrative: richieste preventivi, fatture, rendicontazioni

Continua
FB_IMG_1523626572424.jpg

Donizelli, Chiara

Organizzatrice, addetto stampa

Continua

I prossimi eventi

Comare Morte ai Rencontres di Grenoble
Il 28 giugno una comitiva di giovani allievi di Teatro caverna partirà alla volta di Grenoble per partecipare alla 30°edizione dei Rencontres du Jeune Théâtre Européen
A loro l'onore di inaugurare il festival con lo spettacolo Comare Morte.


Ciclo di letture a Cenate Sotto
La biblioteca comunale di Cenate Sotto organizza un ciclo di divertenti letture estive.

12 luglio 2018 - Al Bancone

19 luglio 2018 Il tenace soldatino di stagno


26 luglio 2018 - 80 modi di essere cornuti






Per avere maggiori informazioni su ogni singolo evento ed essere aggiornato consulta la pagina Facebook di Teatro Caverna

Oppure seguici sugli altri nostri canali social