Teatro Caverna

Associazione culturale // La cultura è il nostro ossigeno, ABoccAperta respiriamo: ricerca artistica teatrale - arti visive - letteratura - musica - cinematografia
In repertorio

Il Gatto Nero

Spettacolo itinerante liberamente tratto dall’omonimo racconto di Edgar Allan Poe

Regia: Damiano Grasselli
Con: Yuri Carminati, Helio Gomes, Damiano Grasselli, Viviana Magoni
Produzione Teatro Caverna

Un uomo per bene.
Un amante degli animali.
Ama sua moglie.
Ama Plutone, il suo gatto.
Ma poi tutto cambia...

Si tratta sicuramente di uno dei più celebri racconti di Edgar Allan Poe considerato l’iniziatore della letteratura noir e del giallo psicologico.
La vicenda è narrata in prima persona da una calda voce esterna che accompagna il pubblico illustrando gli accadimenti e creando momenti di suspence.
Sulla scena il gatto in trampoli si aggira furtivo, giochi di fuoco spezzano il buio e creano suggestivi giochi di luce e ombra, un’eterea figura in bianco anima silenziosamente le varie scene.
Spettacolo pensato per essere itinerante sfruttando le caratteristiche del luogo in cui viene messo in scena.



La trama
Un omicida si confessa cercando di sgravare così la propria coscienza dai misfatti commessi.
L’iniziale amore per gli animali, condiviso con la propria moglie, diviene gradualmente astio, rabbia e furia violenta fino a condurlo a commettere atti di crudeltà efferata.
Ad aumentare la tensione un gatto nero che stimola la perversità del protagonista e la cui presenza conduce al tragico epilogo della vicenda.
L’uomo è comunque certo di poter nascondere il proprio delitto e di sfuggire alla legge, ma ancora una volta sarà il gatto a rovinare i suoi piani.